Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si è svolta sotto il Patrocinio della Presidenza della Repubblica del Libano la cerimonia di lancio dell’Iniziativa “National Poverty Targeting Program” (NPTP), che vede un finanziamento congiunto della Cooperazione Italiana, Banca Mondiale e il Canada ed un contributo economico del Governo libanese.


Presenti il Presidente della Repubblica Libanese Gen. Michel Suleiman, il Primo Ministro Libanese Najib Mikati ed il Presidente della Parlamento Nabir Berri accompagnati dal Ministro libanese per gli Affari Sociali Abou Charbel. E poi, in Rappresentanza dei tre co-donatori, l’Ambasciatore italiano in Libano Giuseppe Morabito, l’Ambasciatrice Canadese Hilary Childs-Adamsas e il direttore regionale della Banca Mondiale Hedi Larbi, oltre che numerosi esponenti parlamentari, politici e rappresentanti della società civile.

Il National Poverty Targeting System for Social Safety Nets Programs (NPTP) contribuisce alla riformulazione del sistema di Protezione Sociale Nazionale sulla base di criteri di trasparenza, obiettività ed efficienza in un’ottica di coerenza e complementarietà tra tutti i Ministeri libanesi coinvolti. Attraverso una rilevazione nazionale, si prevede di identificare le famiglie libanesi che vivono al di sotto di una predeterminata soglia di povertà. La finalità dell’intervento è quella di mettere a disposizione del Governo Libanese - nelle sue diverse articolazioni - le informazioni sulle famiglie vulnerabili identificate e consolidate in un data base, che verrà periodicamente aggiornato e diventerà lo strumento fondamentale utilizzato dal Governo libanese per fornire assistenza economica diretta (sussidi, esenzioni, etc.).