Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

L’Italia è ospite d’onore quest’anno della Fiera Internazionale del Libro “Gaudeamus” a Bucarest. I materiali innovativi utilizzati, dalle linee moderne e pulite, oltre che la disposizione accorta dei punti luce per mettere in risalto i colori dell’Italia, rendono lo stand italiano immediatamente riconoscibile. Inoltre, l’organizzazione degli spazi accresce la piacevolezza della visita e la lettura dei libri esposti con eleganza e creatività.


Dopo l’inaugurazione ufficiale della Fiera, il Sindaco Generale di Bucarest, Sorin Oprescu, accompagnato dall’Ambasciatore d’Italia a Bucarest, Mario Cospito, dal Dr. Marco Polillo, Presidente dell’Associazione Italiana Editori, e dal Dr. Marco Simeon, Direttore Relazioni Istituzionali ed Internazionali della RAI, ha visitato il Padiglione Italia e le autorità e i giornalisti presenti hanno apprezzato vivamente lo spazio, che rappresenta al meglio il gusto e la raffinatezza del “made in Italy”.

Fin dalle prime ore della manifestazione, si è inoltre registrata un’elevata affluenza allo stand italiano. Il successo delle vendite, in particolar modo nei settori dei libri per l’infanzia e dei manuali dedicati all’insegnamento della lingua italiana, dimostra quanto la letteratura e la cultura italiana siano apprezzate in Romania, dove sempre più persone decidono di studiare, insieme ai propri figli, la lingua di Dante.