Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il Consiglio dei ministri ha completato la compagine di governo, con la nomina di un nuovo ministro, quello per la Funzione pubblica, di tre vice ministri e 25 sottosegretari di Stato. Filippo Patroni Griffi, presidente di sezione del Consiglio di Stato, è il nuovo ministro senza portafoglio per la Funzione pubblica e la Semplificazione. In quanto ai vice ministri, al Tesoro è stato assegnato Vittorio Grilli (già direttore generale dello stesso dicastero), mentre Mario Ciaccia (amministratore delegato di Banca Infrastrutture Innovazione e Sviluppo, controllata da Intesa San Paolo) va al ministero dello Sviluppo economico con delega alle Infrastrutture e Michel Martone (professore ordinario di Diritto del lavoro) è stato nominato vice ministro al ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.


Per quanto riguarda i sottosegretari, ai rapporti con il Parlamento sono stati nominati Giampaolo D'Andrea e Antonio Malaschini; al Dipartimento editoria di Palazzo Chigi l'attuale presidente della Fieg, Carlo Malinconico; all'Informazione e Comunicazione Paolo Peluffo, ora alla Corte dei conti; al ministero degli Affari esteri, Marta Dassù e Staffan de Mistura; all'Interno, Carlo De Stefano, Giovanni Ferrara, Saverio Ruperto; alla Giustizia, Salvatore Mazzamuto e Andrea Zoppini (entrambi professori all’università Roma Tre); al ministero della Difesa, Filippo Milone e Gianluigi Magri; a Economia e Finanze, Vieri Ceriani e Gianfranco Polillo; al ministero dello Sviluppo economico, Claudio De Vincenti e Massimo Vari; alle Infrastrutture e trasporti, Guido Improta; al Lavoro e alle Politiche sociali, Cecilia Guerra; al ministero delle Politiche agricole, Francesco Braga; all'Ambiente, Tullio Fanelli; Adelfio Elio Cardinali è stato nominato sottosegretario alla Salute; Elena Ugolini e Marco Rossi Doria vanno all'Istruzione; e infine Roberto Cecchi è il nuovo sottosegretario ai Beni culturali.