Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Approfondire il dialogo con i territori e i diversi stakeholder in merito alle esigenze sottese alla Strategia per la Macroregione Adriatico-Ionica, ragionare congiuntamente e raccogliere tutti i contributi in previsione della prossima definizione di un piano d’azione. Questi alcuni degli obiettivi del Workshop internazionale sulle politiche marittime nella Strategia per la Macroregione Adriatico-Ionica, promosso il 12 e 13 giugno a Trieste dalla Commissione europea, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri italiano e la Regione Friuli Venezia Giulia.


Al Workshop, a cui parteciperà il Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri, Marta Dassù, sono stati invitati il Commissario europeo per la pesca e gli affari marittimi, Maria Damanaki, i Presidenti delle Regioni italiane coinvolte nella costituenda Macroregione, nonché i Ministri degli Esteri dei paesi membri dell’Iniziativa Centro Europea (InCE) ed è prevista, inoltre, la partecipazione di relatori provenienti da tutti gli Stati membri dell’area Adriatico-Ionica.

Il programma sarà articolato in due mezze giornate presso la Stazione Marittima di Trieste. Nel corso della prima sessione, nel pomeriggio del 12 giugno, sarà presentata la Strategia europea per la Macroregione Adriatico Ionica. Seguiranno tre tavoli tematici distinti, volti alla raccolta di osservazioni e raccomandazioni da parte degli stakeholders e delle istituzioni coinvolte al fine dell’elaborazione di conclusioni e spunti per contribuire alla definizione della Strategia Adriatico-Ionica, sui seguenti temi specifici:
- Blue Growthturismo, ricerca ed innovazione nel settore marittimo;
- Trasporto competitivo e sostenibile e sicurezza dello spazio marittimo;
- Protezione dell’ambiente marino e pesca.

Nel corso della seconda sessione, il 13 giugno mattina, vi sarà la presentazione dei risultati dei tre tavoli di lavoro e il Sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri, Marta Dassù, le Autorità presenti, provenienti dai 18 paesi InCE, nonché i Presidenti delle Regioni italiane coinvolte nella costituenda Macroregione interverranno con le relative relazioni. L’evento riveste particolare rilievo per la presenza di numerose Autorità nazionali ed internazionali. Inoltre, la strategia macroregionale costituisce un quadro integrato per fornire risposte efficaci e mirate a problemi che interessano ampie aree dell’Unione, puntando a tradurre nel concreto il concetto di coesione territoriale, di protezione ambientale e di sviluppo economico e sociale sostenibile, senza creare nuove strutture e migliorando l’utilizzo di istituzioni, fondi e normative già esistenti.

In concomitanza con il Workshop di Trieste, mercoledì 13 giugno 2012 - ore 15:30, si terrà la VII Assemblea Generale dell'Euroregione Adriatica. In agenda, gli aggiornamenti sulle Strategia Macroregionale Adriatico-Ionica, focus su IPA CBC: II Call Progetti Ordinari e Progetti Strategici, l’Adesione del Comune di Ulcinj, la partecipazione agli Open Days 2012 e Habitat Biennale dell'Adriatico ed aspetti organizzativi e statutari dell'Associazione presieduta da Michele Iorio, Presidente della Regione Molise.

Approfondimenti: Second Workshop on Maritime Affairs in the Adriatic and Ionian macro-region.