Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

La Banca europea d'investimenti ha lanciato ''l'iniziativa di preparazione del piano solare per il Mediterraneo'' (MSP-PPI), un progetto che punta ad accelerare l'attuazione di progetti legati alle fonti rinnovabili e all'efficienza energetica in diversi paesi partner nel Mediterraneo. Secondo il sito web di Enpi-info.eu, MSP-PPI rimuoverà un ostacolo importante per l'attuazione del piano solare mediterraneo, coprendo i costi di preparazione dei progetti.


Il piano solare cercherà di accelerare la produzione di energia rinnovabile e l'efficienza energetica dei paesi della regione, per aiutare a rispondere alla crescente domanda di energia. I paesi del Mediterraneo conoscono il grande potenziale in questo settore e quest'anno hanno intensificato la loro azione nell'ambito del piano solare per il Mediterraneo.

L'iniziativa della Bei si svolge in collaborazione con la Commissione europea, l'Unione per il Mediterraneo, la Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo, ma anche altre organizzazioni. MSP-PPI riceve fondi dallo strumento di investimento della politica di vicinato dell'Ue, gestito dalla Commissione Ue. L'Unione europea finanzia anche il progetto ''Verso il piano solare Mediterraneo'' con 4,6 milioni di euro, che assiste i paesi partner del Mediterraneo nel creare le condizioni per un maggiore uso delle rinnovabili in generale e dell'energia solare in particolare.