Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si sta concludendo con la presentazione dei documenti dei Gruppi di lavoro la preparazione del "Forum nazionale della cooperazione allo sviluppo", che si terrà a Milano nei primi giorni di ottobre. Il Forum è stato preceduto da un percorso preparatorio partecipativo, che si è sviluppato a partire da maggio e si è concluso in settembre.


Il lavoro dei Gruppi preparatori si è strutturato intorno a dieci ”tracce di discussione” attraverso le quali affrontare i nodi da sciogliere per assicurare un riavvio della cooperazione italiana:
Gruppo 1: Come l’Italia immagina lo sviluppo mondiale post 2015?
Gruppo 2: Dove stare? le priorità geografiche.
Gruppo 3: Cosa fare? eccellenze italiane, innovazioni e priorità.
Gruppo 4: Come fare? modelli, risorse e coerenza delle politiche.
Gruppo 5: Il ruolo dell’Italia nelle aree di crisi.
Gruppo 6: Il partenariato pubblico privato: modelli ed esperienze a servizio della cooperazione.
Gruppo 7: Cooperazione e gratuità: volontariato, terzo settore e no-profit.
Gruppo 8: Ruolo delle diaspore e comunità migranti nella cooperazione: oltre le rimesse.
Gruppo 9: Verso una strategia multilaterale unitaria: Nazioni Unite, Banche e Fondi di sviluppo e Unione Europea.
Gruppo 10: Valutare e comunicare i risultati: efficacia e trasparenza.

Approfondimenti: Il Forum della Cooperazione.