Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Unire le forze fra i diversi progetti di ricerca e innovazione cofinanziati dalla Commissione europea nell’ambito del Settimo Programma quadro: questo il tema della prossima conferenza Ue-Paesi del Mediterraneo, in programma ad Amman il 22 e 23 ottobre 2012.


La conferenza è organizzata nell’ambito dell’azione di coordinamento per l’innovazione e la ricerca del Mediterraneo (MIRA) e cercherà di lavorare su più fronti: rilanciare la collaborazione Ue-Paesi Med; far conoscere le politiche e le opportunità dell’Ue nei Paesi partner del Mediterraneo; contribuire a definire strategie pluriennali fra Ue e Paesi partner nei settori di scienza, tecnologia e innovazione; condividere conoscenze e migliori pratiche nel gestire progetti Ue; incoraggiare la creazione di centri comuni di ricerca tecnologica.

La due giorni di conferenza si occuperà fra l’altro di trovare soluzioni concrete agli ostacoli per la cooperazione, settori di interesse comune, ma anche iniziative e strategie per assicurare la necessaria partecipazione dell’industria e dei laboratori di ricerca in progetti cofinanziati dalla Commissione europea.