Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

L'Unione per il Mediterraneo sta preparando il lancio di un nuovo progetto dedicato alle donne come creatrici di occupazione, in particolare alle giovani donne nel Sud del Mediterraneo che cominciano una propria attività. Secondo quanto riferisce il sito web di Enpi-info.eu, il segretariato dell'Upm ha ospitato una riunione di coordinamento per assicurare il successo del progetto, intitolato 'Giovani donne come creatrici di occupazione'.

All'incontro hanno partecipato l'associazione delle organizzazioni delle donne imprenditrici del Mediterraneo (AFAEMME), promotrice del progetto, insieme ad altre associazioni nazionali rappresentanti del mondo dell'imprenditoria femminile provenienti dai quattro Paesi partecipanti: Marocco, Giordania, Territori palestinesi e Spagna.

Il progetto riunirà esperti delle associazioni nazionali e donne imprenditrici di successo della regione, che useranno le loro esperienze per motivare giovani studentesse a partire con le proprie attività dopo la fine dei loro studi. Il progetto dell'Upm sarà lanciato dal segretariato di Barcellona con una conferenza internazionale, probabilmente ad aprile o maggio. La principale attività del progetto, cioè l'organizzazione delle 'Giornate dell'imprenditoria femminile', sarà realizzata durante tutto il 2013 in alcune città dei quattro Paesi partecipanti insieme alle associazioni e alle università.