Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si terrà martedì 26 marzo a Foggia (Università degli Studi, Palazzo Ateneo, ore 14.30 - 18.30), mercoledì 27 a Bari (Politecnico di Bari, Aula Multimediale del Rettorato, ore 9.00 - 13.00), giovedì 28 a Lecce  (Università del Salento, Complesso Ecotekne , ore 9.00 - 13.00) il seminario dal titolo “La Smart Specialization Strategy per l’Europa 2020”.

Il seminario sarà tenuto da Andrea Conte (Economista presso la Commissione Europea, Centro Comune di Ricerca), il quale tratterà della Smart Specialization Strategy, detta S3, un approccio strategico allo sviluppo economico regionale attraverso un sostegno mirato alla ricerca e all'innovazione. 

La S3 rappresenta la base per gli investimenti in ricerca e innovazione attraverso i fondi strutturali nel quadro della nuova politica di coesione e del contributo della stessa alla Strategia 2020 per la crescita ed il lavoro in Europa. Più in generale, la "specializzazione intelligente" implica la generazione di una visione complessiva dello sviluppo regionale attraverso l'identificazione dei vantaggi competitivi, delle priorità strategiche e delle migliori politiche pubbliche a sostegno del territorio.

Le strategie di specializzazione intelligente sono infatti strategie d’innovazione progettate a livello regionale, ma in una visione nazionale ed europea, in cui l’obiettivo della valorizzazione delle eccellenze si traduce, di fatto, nella valorizzazione di settori in cui i territori dispongono di competitività e possono esprimere potenzialità di sviluppo imprenditoriale.

Con l’obiettivo di colmare il gap innovativo tra le regioni europee, la Smart Specialization Strategy risponde a tre questioni chiave, che sono quelle di promuovere l’eccellenza europea e mettere a sistema gli sforzi in materia di sostegno all’innovazione; evitare la frammentazione e la tendenza alla sovrapposizione di specializzazioni negli stessi campi; sviluppare strategie d’innovazione realistiche e attuabili, in particolare nelle regioni meno avanzate.

La partecipazione al seminario è gratuita ed è preferibile l'iscrizione online sul portale www.ilopuglia.it; qui, nella sezione Multimedia, è possibile reperire anche i materiali didattici presentati dai relatori nel corso dei precedenti seminari.

Il seminario è organizzato dall’ARTI, l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione, nell’ambito del progetto “Creare impresa e diffondere tecnologia a partire dalla ricerca - Programma Operativo per la fase 2 del Progetto ILO2”, promosso dall’Agenzia (in collaborazione con i cinque atenei pugliesi, il CNR e l’ENEA), su incarico dell’Area Politiche per lo sviluppo economico, il lavoro e l’innovazione della Regione Puglia.