Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

È stato consegnato nella giornata conclusiva di EnergyMed 2013 all’Amministrazione di Minervino di Lecce il premio dedicato al professore Nino Alfano, Ordinario di Fisica tecnica dell’Università di Napoli “Federico II” e primo Presidente del Comitato Tecnico Scientifico di Anea.

Il premio, destinato al miglior progetto di efficienza energetica realizzato in edifici scolastici pubblici chiamati a presentare progettazioni esecutive per le annualità 2010-2013 su edifici che avessero come valore intrinseco la sostenibilità e la valorizzazione dell’ambiente, è stato assegnato al Comune di Minervino di Lecce per il progetto di riqualificazione e ampliamento della Scuola Materna di via Montessori.

“Un premio – ha commentato il Sindaco Ettore Caroppo - che ci onora e che sottolinea come il Salento sia un territorio particolarmente attento alle tematiche inerenti la sostenibilità ambientale e come le stesse si possano trasformare in politiche di sviluppo sostenibile. Minervino di Lecce rappresenta oggi un’eccellenza sulle tematiche energetiche nel panorama nazionale ed in particolare in quella fascia adriatica che guarda ai Paesi dell’ex Jugoslavia e dei Balcani”

Il premio, del valore di 1.000 euro, è stato consegnato dal figlio dell’ingegnere scomparso, Giulio Alfano alla presenza della madre, Francesca d’Ambrosio, del direttore di Anea Michele Macaluso e del presidente del comitato tecnico scientifico di Anea, Gennaro Improta.