Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Mancano poche settimane al via per il Festival italiano in Slovacchia 'Dolce vitaj', organizzato dall'Istituto italiano di cultura di Bratislava in collaborazione con l'Ambasciata italiana e la Camera di commercio italo-slovacca. Un nome, un programma per una rassegna che richiama la nota espressione italiana, evocando allo stesso tempo la parola 'benvenuto' (vitaj) in slovacco.

Quest'anno sarà l'occasione sia per festeggiare il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi che il ventesimo anniversario delle relazioni diplomatiche tra l'Italia e la Repubblica slovacca.

Il programma verrà' presentato nel dettaglio durante una conferenza stampa il 22 maggio al Palazzo Primaziale di Bratislava. In cartellone si spazia dalla moda alla pittura, dalla musica all'enogastronomia fino al made in Italy: a inaugurare la manifestazione sarà  la mostra "Passioni e sogni della moda italiana" e si proseguirà  con il concerto dell'Orchestra Sinfonica della Radio Nazionale Slovacca e del Coro Lunica.

Spazio anche all'arte con la mostra alla Galleria Nazionale Slovacca di Bratislava di opere di Tintoretto, Francesco Morandini, Annibale Carracci, Cecco del Caravaggio, Giovanni Battista Piazzetta e Giulio Cesare, mentre sulla scena musicale, tra pop, rock e jazz, si esibiranno il sestetto romano "la Piccola Accademia degli Specchi", il "Quartetto Archimia" e "Kuasar String Kuartet". In cartellone anche promozione del Made in Italy con degustazioni di vini e specialità enogastronomiche italiane a Bratislava, Kosice e Poprad, e l'esposizione di nuovi modelli di moto Ducati insieme al secondo raduno 'Vespa' in Slovacchia.