Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

L'Italia vista attraverso gli occhi dei giovani studenti di Valona: si è concluso con la premiazione dei tre migliori cortometraggi il concorso 'Giovani sguardi sull'Italia' indetto dal consolato generale italiano a Valona e rivolto alle scuole della città dove si studia l'italiano.

L'iniziativa ha avuto molto successo, con un'ampia risposta da parte dei ragazzi: dodici i partecipanti che hanno presentato i loro lavori, nei quali hanno sviluppato il tema di come un giovane albanese vede la Penisola dall'altra parte del mare. In palio, un viaggio in Italia in coincidenza con un festival del cinema.

Il concorso è stato preceduto, il mese scorso, da un workshop tenuto da due giovani filmakers italiani, Niki Dell'Anno e Nadia Bianco, che hanno insegnato agli studenti come realizzare un breve cortometraggio. La giuria, presieduta dal giovane e promettente regista albanese Kreshnik Saraci, ha assegnato il primo premio a "Bianco e nero" realizzata da uno studente di diciotto anni, postato insieme ai cortometraggi del secondo e terzo classificato sulla pagina Facebook del consolato.