Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il Ministero degli Affari Esteri partecipa anche quest’anno, con proprie iniziative, al Forum PA che si svolgerà  al Palazzo dei Congressi di Roma dal 28 al 30 maggio. È l’occasione per presentare le ultime soluzioni adottate per migliorare l’offerta di servizi a cittadini e imprese, illustrare le innovazioni tecnologiche realizzate e confrontarsi con le altre amministrazioni pubbliche sui nuovi modelli organizzativi basati su maggiore efficienza e risparmi, sostenibilità ambientale e trasparenza.

Il Forum PA rappresenta altresì un foro privilegiato di discussione per dibattere temi quali il rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione e la legittimità delle istituzioni democratiche, più che mai attuali in tempi di crisi economica e auspicio di riforme politico-istituzionali.

Il 29 maggio la direzione generale per la Cooperazione allo Sviluppo organizza presso lo stand  del MAE una giornata dedicata all’innovazione in campo sanitario e sociale. L’evento sarà suddiviso in una serie di Officine che affronteranno le tematiche della sanità e dell’inclusione sociale delle persone con disabilità nei Paesi in Via di Sviluppo. Nel corso delle varie Officine esperti di cooperazione e capi progetto, attraverso le loro testimonianze dirette, presenteranno le buone pratiche della Cooperazione Italiana insieme a esponenti del mondo accademico e della ricerca, che alimenteranno il dibattito offrendo i loro contributi. Sarà anche l’occasione per evidenziare l’impegno della Cooperazione Italiana per il diritto alla salute e la sua leadership internazionale nel settore della sanità e della tutela delle persone con disabilità.

Tra le "officine" si segnalano: la presentazione dell’ Annuario statistico del Ministero Affari Esteri che fornisce informazioni qualificanti e si pone come strumento di comunicazione di un’Amministrazione aperta e trasparente; l’illustrazione del partenariato tra il Ministero Affari Esteri e l’Agenzia Nazionale del Turismo sui visti turistici per favorire la crescita del turismo internazionale e l’incremento delle relazioni economico-commerciali con i maggiori partner; la presentazione degli strumenti informativi della Diplomazia Economica al servizio del Sistema Paese; la presentazione del progetto “Quid noctis?” relativo alle attività di risparmi energetico del Ministero Affari esteri.

Prendendo spunto dalla proclamazione del 2013 quale “anno europeo dei cittadini” da parte dell’Unione Europea, il MAE  ha infine organizzato sul tema della legittimità democratica il convegno “Unione europea, cittadinanza europea, democrazia europea: quale bilancio a un anno dalle elezioni europee del 2014?” che si svolgerà la mattina del 30 maggio. L’obiettivo è riflettere sulle modalità con le quali assicurare una maggiore identificazione dei cittadini europei con le istituzioni dell’UE, attraverso strumenti che garantiscano processi decisionali basati sulla trasparenza e sulla democrazia partecipativa. Una piena realizzazione del principio di cittadinanza europea rappresenta un elemento essenziale per una democrazia europea compiuta e condizione indispensabile per il progresso dell’integrazione europea.