Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si svolgerà a Bari, giovedì 27  giugno 2013, a partire dalle ore 10.00, presso la Sala del Consiglio Regionale, il convegno nazionale dal titolo “Anche in Puglia è tempo di Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate”. Un incontro che nasce dalla sollecitazione del Ministero dell’Ambiente, nell’ambito del P.O.N. - G.A.S. 2007/2013, alle Regioni Convergenza, a sviluppare il tema  delle A.P.E.A. quale strumento di efficienza ambientale e rilancio economico.

Le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate rappresentano, infatti, la migliore garanzia per vivificare le caratteristiche imprenditoriali che nel passato hanno rappresentato il successo del modello italiano - la piccola e media impresa - attraverso la costruzione di nuove “reti di impresa”, territoriali e tematiche.

In tale contesto le APEA rappresentano un modello innovativo ed efficace di supporto alla produzione, alla competitività e all’innovazione perché: a) favoriscono l’unione degli aspetti gestionali, organizzativi e relazionali, esternalizzando e condividendo i processi no-core e, in ciò, beneficiando delle economie di scala, di una governance sostenibile e della semplificazione nelle autorizzazioni e nei controlli ambientali; b)          rendono più agevole per le singole imprese insediate, grazie all’approccio cooperativo e territoriale, il rispetto delle normative ambientali e di salute e sicurezza sul lavoro, così come la loro adesione agli schemi di certificazione ambientale e sociale.

Sarà il Presidente di Cresme Consulting, Roberto Mostacci a illustrare le “linee guida del Ministero dell’Ambiente e le prospettive di sviluppo economico”, seguito dai contributi di Stefano Ciafani, Vice Presidente di Legambiente (L’Apea quale risposta efficiente alla sostenibilità ambientale)  e da Pasquale Orlando della Regione Puglia (Le prospettive del nuovo ciclo di programmazione 2014-2020).

A seguire gli interventi di: Gian Maria Gasperi del  Club EMAS e ECOLABEL Puglia (La certificazione ambientale dei cicli produttivi in aree industriali); Daniele Borrelli del GAL MERIDAUNIA (Compatibilità energetica e ambientale nell’ECOCLUSTER per l’incubatore di Candela);  Francesco Petrera di AFORIS IMPRESA SOCIALE (La problematica del coordinamento delle micro-aree industriali pugliesi); Lorenzo Ferrara del D.I.P.A.R. -  Distretto Produttivo Regionale Ambiente (Il ruolo del distretto nei processi di ambientalizzazione delle aree produttive) e Giuseppe Rubino, Dirigente del Servizio Energia della Regione Puglia (Azioni di sostegno dei consorzi industriali pugliesi).

Chiuderà i lavori  Loredana Capone, Assessore allo Sviluppo Economico - Competitività, Reti e Infrastrutture, Ricerca Industriale e Innovazione della Regione Puglia.

Per inderogabili esigenze organizzative la partecipazione è consentita solo previa manifestazione d’interesse, realizzata con la icon scheda di adesione (64.5 kB)