Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si terrà dal 14 al 20 ottobre in 94 Paesi l’edizione 2013 della Settimana della Lingua Italiana, iniziativa annuale di promozione della nostra lingua e cultura organizzata dalla rete culturale e diplomatica del Ministero Affari Esteri, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e in collaborazione con l’Accademia della Crusca.

1200 iniziative in tutto il mondo, in Istituti Italiani di Cultura, Ambasciate e Consolati, per una manifestazione ormai giunta alla 13esima edizione – dedicata a “Ricerca, Scoperta e Innovazione: l’Italia dei Saperi” – che dal 2001, l’anno della sua creazione, ha vissuto una continua crescita, a testimonianza del costante interesse che suscita all’estero l’italiano, oggi la quarta lingua più studiata al mondo.

Come ha dichiarato il Sottosegretario Mario Giro in un’intervista del 14 ottobre al Sole 24 Ore, “Si tratta di un’occasione per riflettere sul valore della nostra lingua come accesso alla cultura italiana, creatrice di simpatia, di legami e di molteplici interessi verso il nostro Paese”. La domanda di italiano, infatti, “resta costante anche in una fase di crisi ed è in espansione in molte aree del mondo emergente”, a testimonianza della reputazione in campo culturale, scientifico e artistico di cui gode il nostro Paese, ma anche della sua capacità di attrazione internazionale in ambito economico ed imprenditoriale.