Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Italia e Francia in campo insieme per il Libano: è stato lanciato il progetto di gemellaggio "Sviluppo delle capacità istituzionali e riorganizzazione del ministero delle Finanze del Libano", che vede in consorzio Italia e Francia, con i rispettivi ministeri e il sostegno di Formez (Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l'ammodernamento delle P.A) e Adetef (Assistance technique France).

L'iniziativa punta a sostenere la definizione di una strategia di riforma della gestione delle finanze pubbliche libanesi, rafforzare le funzioni di analisi macro-economica e di previsione di bilancio, migliorare la metodologia di preparazione del bilancio, rafforzare il controllo interno, contabile e finanziario, e del controllo sull'esecuzione del bilancio, riorganizzare internamente il ministero, sviluppare le sue capacità istituzionali e formare le risorse umane.

Con un valore complessivo di 2,8 milioni di euro, il progetto vedrà la partecipazione di 67 esperti francesi ed italiani, che compiranno 158 missioni in Libano, a cui si affiancheranno anche 6 missioni di studio in Francia ed Italia per i funzionari libanesi.

Partecipando alla cerimonia di inaugurazione, l'ambasciatore italiano a Beirut, Giuseppe Morabito, ha sottolineato la grande esperienza dei funzionari italiani coinvolti nel progetto, ricordando l'altro gemellaggio in corso che vede l'Italia impegnata per la modernizzazione e la riforma delle pubbliche amministrazioni libanesi, quello tra l'Agenzia delle Dogane italiana e le dogane libanesi.