Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Musei aperti 12 ore al giorno per 7 giorni in Grecia, in vista della bella stagione. Quest’anno, in previsione dell'arrivo di oltre 18,5 milioni di turisti, cifra che supererà il record dell'anno scorso, il Ministero della Cultura ellenico ha infatti deciso di estendere l'orario di apertura dei principali musei e siti archeologici del Paese, come da anni suggerivano esperti del settore, nel tentativo di allungare la stagione turistica.

A partire dal prossimo primo aprile, quindi, anche in primavera ed in autunno e non più solo nel periodo estivo, 33 dei 117 più importanti siti e musei greci apriranno alle 8 del mattino e chiuderanno alle 8 di sera, senza interruzione, per sette giorni a settimana. L'iniziativa tende a mantenere il calendario di apertura più lungo, sino alla fine di ottobre, per incrementare gli arrivi autunnali.

L'anno scorso sono stati 17,8 milioni i turisti arrivati in Grecia per le vacanze, circa 12 milioni dei quali hanno visitato i siti archeologici e i musei. I 33 siti e musei selezionati per restare aperti più a lungo sono quelli che hanno registrato l'anno scorso un'affluenza complessiva del 95% di visitatori e fra di loro vi sono il Partenone ad Atene, l'antica città di Olimpia nel Peloponneso, il sito di Cnosso sull'isola di Creta, le Tombe reali di Vergina vicino Salonicco e gli scavi archeologici di Akrotiri sull'isola di Santorini.