Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Versi per non dimenticare, poesie per ripercorrere la tragedia del popolo palestinese: è uno dei temi che animerà la settimana di appuntamenti al laboratorio urbano Officina degli esordi di Bari (via Crispi, 5). Giovedì 13 marzo alle ore 18.30, l’associazione culturale Arabismo presenta i’evento “Poesie contro l’oblio” letture poetiche per Mahmoud Darwish, uno dei maggiori poeti arabi viventi.

L’iniziativa, organizzata in collaborazione con Officina degli Esordi in occasione dell’anniversario di nascita di Mahmoud Darwish, si svolge in contemporanea in altre dieci città italiane (Milano, Messina, Napoli, Cagliari, Firenze, Macerata, Roma, Salerno, Torino e Venezia) e mira a sensibilizzare il pubblico sulla ''scomparsa'' dei suoi libri dagli scaffali delle librerie italiane (ma non da quelli delle biblioteche), da quando la principale casa editrice che li pubblicava, la Epoché di Milano, ha chiuso i battenti, a inizio 2013.

Al reading barese prenderanno parte Nabil Salameh, voce inconfondibile dei Radiodervish, Silvia Moresi (arabista e docente di lingua araba), Aldo Nicosia, Caterina Pinto e Paola Rotolo (Università degli Studi di Bari).

Due mostre faranno da sfondo all’evento: “Ahlan wa Sahlan – Siete i Benvenuti” – del fotografo Dario Gambino, promossa da CTM onlus, che vuole offrire uno sguardo dall’altra parte del Mediterraneo, nelle abitazioni delle famiglie palestinesi del campo profughi di Nahr al Bared del Nord del Libano e “Al di là del muro”, mostra fotografica a cura dei volontari di Kenda Onlus. L’ingresso è gratuito.

Per info sugli altri spettacoli in programma e sui laboratori in corso: www.officinadegliesordi.it