Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Dopo aver concluso il censimento e la catalogazione dei ponti in pietra più importanti presenti su tutto il territorio pugliese e dopo che gli esperti hanno anche preparato e somministrato a specifiche categorie di professionisti circa 300 questionari volti a valutare il livello di conoscenza della presenza dei ponti in pietra nella nostra regione, prosegue il progetto “Bridge of history and tradition” con nuove iniziative improntate sulla valorizzazione dei ponti e dei luoghi sui quali esistono.

Sono state effettuate già le selezioni per la scelta di 4 esperti fotografi e un esperto in tecniche audiovisive, la cui professionalità è riconosciuta su vasta scala territoriale, che integreranno il laboratorio di fotografia avviato per la rilevazione fotografica e per i video degli attrattori culturali che sono stati censiti con il Piano di Sviluppo elaborato dal Team di architetti. Al laboratorio parteciperanno tutti coloro che, appassionati di fotografia e tecniche visive, riterranno opportuno avvalersi delle attività degli esperti. Scatti e riprese in altissima definizione, mirati a valorizzarne anche i profili meno evidenti per l’occhio umano, rappresenteranno il più significativo profilo della ricerca “on site” con cui verranno, di seguito, promossi sullo scenario turistico-culturale.

Continua l’impegno del Team di professionisti per la delineazione e redazione del Piano di Sviluppo: una vera e propria pianificazione strategica che, sulla base dell'avvio del Centro Transfrontaliero di promozione culturale, sarà resa disponibile a tutti gli stakeholder (soggetti pubblici e privati) in un percorso di strategia territoriale integrata per la tutela e valorizzazione dei ponti in pietra, a cui saranno collegati nuovi percorsi turistici. A tale Piano si raccorderà un Piano di marketing territoriale con un sistema di itinerari di visita per la fruizione colta e integrata del territorio. Continua infatti, il setup del Centro Transfrontaliero che sarà allestito al 3° piano del Palazzo della Provincia di Bari. La sua ubicazione non è stata scelta a caso: sullo stesso piano infatti vi sono la Biblioteca e la Pinacoteca Provinciale. L’aggiunta del Centro completerà l’offerta turistico-culturale e documentale, fruibile da visitatori e da soggetti che ritengono opportuno approfondire le conoscenze sugli attrattori culturali del territorio.

Nei prossimi giorni sarà anche pubblicato, sul sito istituzionale dell’Upi Puglia, il bando relativo ad un concorso di idee per la progettazione nella vicinanza di tre ponti, di sistemazioni esterne necessarie per la fruizione del bene “ponte” e di piccoli spazi di servizio necessari per costituire un centro informativo territoriale. Sarà richiesto un elaborato e a giudicare le proposte sarà una commissione composta da docenti universitari, architetti ed esperti del settore: le tre che risulteranno vincitrici riceveranno un premio da 1.500 euro ciascuno.