Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il Consiglio europeo, con decisione adottata il 24 ottobre 2014, ha dato il via libera alla nuova strategia dell'UE per la regione Adriatica e Ionica (EUSAIR) proposta dalla Commissione europea lo scorso giugno. Una prima fase di azione è già in corso al fine di promuovere la prosperità e la crescita nella regione, migliorandone l'attrattiva, la competitività e la connettività. La strategia interessa quatto Stati membri dell'UE (Croazia, Grecia, Italia e Slovenia), assieme all'Albania, alla Bosnia-Erzegovina, al Montenegro e alla Serbia.

Coinvolgendo quattro paesi dei Balcani occidentali la strategia è destinata anche a svolgere un ruolo importante per ravvicinarli maggiormente all'UE. I paesi non membri dell'UE sono infatti  partner a pieno titolo ai fini della gestione e attuazione della strategia. Anche organizzazioni della società civile e imprese private partecipano alle azioni e ai progetti specifici nel quadro della nuova strategia.