Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Tavoli di lavoro ed un confronto in plenaria per mettere a punto una comune strategia di sviluppo del territorio: a questo si tende con il Micro-Lab 13.4 Dino Lovecchio “Agricoltura sociale e sostenibile come modello di sviluppo”, in programma per giovedì 13 novembre 2014 a Bari presso l’I.FO.C. (ore 9.00-17.00 – Via Emanuele Mola, 19).

Ad organizzare la giornata è la Camera di Commercio di Bari, attraverso la sua azienda speciale I.FO.C., insieme alla CIA provinciale di Bari, al Centro Studi Erasmo onlus di Gioia del Colle e la A.P.S. Dino Lovecchio di Conversano, chiamando a raccolta operatori ed enti pubblici e privati interessati ad elaborare nuovi modelli di sviluppo territoriale. Aderiscono all’iniziativa i GAL Murgia Più, Terre di Murgia, Trulli e Barsento, Fior d’Olivi, Conca Barese, Sud-est Barese, oltre al Consorzio Puglia Natura e al CI.BI.

L’idea è quella di dar vita ad un contesto in cui gli operatori impegnati nel settore abbiano tutte le informazioni utili a sviluppare concretamente nuove progettualità, a partire da un confronto attento e approfondito delle esperienze. Il presidente di I.FO.C. Stefania Lacriola e il presidente provinciale della CIA di Bari Vito Nicola Scalera introducono i lavori; a seguire gli interventi di Giuseppe Creanza, direttore provinciale della CIA di Bari, di Francesco Denora, responsabile provinciale della CIA, di Rosa Anna Devito, responsabile della CIA Servizi Bari Scrl.

Previste anche testimonianze concrete, da parte di operatori che hanno realizzato esperienze di agricoltura sociale e sostenibile con le loro aziende agricole o cooperative sociali (Az. agr. Caponio Pietro – Cassano Delle Murge; Az agr. Lamalunga – Santeramo In Colle; Cooperativa Soc. di tipo B Auxilium – Altamura;  Cooperativa Soc. di tipo B “Nuovi Sentieri” – Bari).

Si tratta dell’ultimo step, al termine di una maratona di cinque micro-laboratori, programmati circa un anno fa nella due giorni “OpenLab ’13 Dino Lovecchio – un’idea che vola”.

La partecipazione è gratuita ed è possibile previa iscrizione, da inviare al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per approfondimenti: www.ifoc.it.