Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

È stata inaugurata a dicembre, alla presenza del presidente della Repubblica croato Ivo Josipovic, dell'ambasciatore italiano Emanuela D'Alessandro e del console italiano Renato Cianfarani, la sede della comunità degli italiani di Visinada, comune croato situato in Istria. Josipovic ha ricordato gli "eccellenti rapporti fra Italia e Croazia", menzionando   "i profondi rapporti che lo legano a Giorgio Napolitano e i suoi frequenti contatti con gli italiani che vivono in questo paese e con i rappresentanti degli esuli".

Riguardo l'Istria, il presidente croato ha ribadito il suo "apprezzamento per il modello che essa offre a tutta la Croazia di convivenza, amicizia e collaborazione fra le varie componenti".

L'ambasciatore D'Alessandro ha menzionato il sostegno delle istituzioni italiane alla nostra minoranza in Croazia, a partire dal settore dell'istruzione e della tutela della nostra identità culturale. Ha quindi ringraziato il presidente per la sua vicinanza agli italiani, la cui presenza contribuisce a rendere la Croazia un paese multiculturale e aperto alle esigenze di tutti i cittadini, così come per il sostegno che anche le istituzioni croate offrono alla nostra minoranza, analogamente a quanto l'Italia fa nei confronti della minoranza croata nel nostro paese.