Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Come migliorare il monitoraggio dell’efficacia degli strumenti a sostegno dell’innovazione nelle piccole e medie imprese? I partner del progetto NETIM – NEw Tools for Innovation Monitoring, finanziato dal Programma dell’Unione Europea per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020, rispondono nella pubblicazione “A novel monitoring tool for S3 policies”.

Si tratta di un documento di orientamento, elaborato dall’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione - ARTI Puglia, dai partner IFKA (Ente Nazionale Ungherese per lo Sviluppo Industriale) e FUNDECYT-PCTEX (Fondazione FUNDECYT Parco Scientifico e Tecnologico dell’Estremadura - Spagna), che si rivolge a istituzioni impegnate nel monitoraggio e nella valutazione delle politiche pubbliche per l’innovazione, quali agenzie per l’innovazione, autorità regionali e nazionali ed enti analoghi.

La pubblicazione mira a individuare un meccanismo efficace per il monitoraggio delle politiche per l’innovazione e uno strumento in grado di raccogliere, in maniera sistematica, le informazioni necessarie, mantenendo costi contenuti e con procedure semplici da implementare.

Il documento si apre con le valutazioni comparative delle buone pratiche in materia di monitoraggio selezionate da ciascuna regione partner. Gli esiti di questa prima analisi hanno consentito di individuare con chiarezza le principali criticità del monitoraggio delle politiche per l’innovazione e i requisiti di un efficace strumento di monitoraggio.

Successivamente, si è sperimentato l’utilizzo dello strumento così realizzato applicandolo al caso specifico delle politiche per l’innovazione attuate nell’ambito delle Strategie di Specializzazione Intelligente: al riguardo, è stata considerata la dimensione della specializzazione e sono state disaggregate le informazioni raccolte nelle diverse aree di specializzazione.

L’approccio utilizzato nel documento per individuare un efficace strumento di monitoraggio, infatti, si basa sulla disaggregazione di tutti gli indicatori raccolti per ciascuna delle priorità delle diverse strategie regionali per la Specializzazione Intelligente, secondo una classificazione a tre livelli (aree prioritarie, catene di valore dell’innovazione, campi di innovazione) e sull’utilizzo di diversi set di indicatori (input, output, risultato, transizione).

Gli elementi di cui si serve riguardano il monitoraggio basato sulle informazioni obbligatorie fornite dai partecipanti ai bandi pubblici e dai beneficiari, il monitoraggio dei dati raccolti attraverso questionari, al momento della presentazione dei progetti, alla conclusione dei progetti e in fasi successive di verifica e indagini dirette, focus group e altri approcci qualitativi utilizzati per la valutazione d’impatto.

Per testare la validità dell’approccio, lo strumento è stato applicato in via sperimentale alle strategie regionali di specializzazione intelligente della Puglia e dell’Estremadura, cui è dedicata la parte finale della pubblicazione.

Consulta qui la pubblicazione “A novel monitoring tool for S3 policies”!