Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Come ogni anno dal 2002, arriva la Settimana Europea della Mobilità, che si terrà dal 16 al 22 settembre in tutta l’Unione Europea. L’evento nasce con l’intento di influenzare le questioni legate a mobilità e trasporti per migliorare la salute pubblica e la qualità della vita. La campagna vuole dare l’opportunità alle persone di sperimentare soluzioni pratiche alle sfide urbane, come ad esempio l’inquinamento dell’aria, e costituisce l’occasione per presentare ai cittadini le possibili alternative di mobilità sostenibile e illustrare le sfide che le città affrontano per indurre un cambiamento nel comportamento degli individui verso trasporti più sostenibili.

Le autorità locali sono invitate a sfruttare questo evento per testare nuove misure di trasporti e ricevere feedback da parte del pubblico. Inoltre, è un’opportunità per gli attori locali per riunirsi e discutere i diversi aspetti della mobilità e della qualità dell’aria, trovare soluzioni per ridurre l’utilizzo delle automobili e le emissioni, sperimentare nuove tecnologie.

Ad oggi, si sono registrate 1163 città da 34 paesi europei ed extra-europei. Le città italiane sono 33.

L’edizione di quest’anno si concentra sul tema della condivisione. “Condividere ti porta lontano” è il titolo 2017, con cui si affronta la questione della “mobilità pulita, condivisa e intelligente”. Condividere i mezzi di trasporto è infatti un ottimo modo per contenere i costi e le emissioni inquinanti. Ogni auto condivisa, ad esempio, corrisponde a circa 15 auto private in meno sulla strada. Inoltre, condividere i trasporti rende più facile la diversificazione dei mezzi utilizzati. La tecnologia smart, come le applicazioni e le piattaforme online, favoriscono già la condivisione dei mezzi di trasporto e rendono il viaggio anche un’occasione per socializzare.

Gruppi di cittadini, ONG, parti sociali, enti pubblici e privati impegnati a promuovere azioni di mobilità sostenibile possono registrare la loro “MobilityAction” sul portale della Settimana europea della mobilità 2017, e diventare così parte della campagna europea. In questo modo, ciascuna azione acquisirà visibilità a livello europeo e potrà anche utilizzare il logo e il materiale promozionale della campagna.

Le MobilityAction possono avere luogo durante la Settimana europea (16-22 settembre) o in qualsiasi altro momento; può trattarsi di un evento giornaliero o della durata di diverse settimane/mesi. È possibile registrare la propria MobilityAction a questo link.