Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Cosa deve fare l'UE per contrastare le fakenews e la disinformazione online? Ecco come partecipare alla consultazione pubblica: fino al 23 febbraio 2018 sono disponibili due questionari, uno per i cittadini e uno per i soggetti con personalità giuridica e i giornalisti, adeguati alla loro esperienza professionale su notizie false e disinformazione online. Cittadini, piattaforme dei social media, organizzazioni del settore dell'informazione (emittenti radiotelevisive, stampa, agenzie stampa, media online e verificatori dei fatti), mondo accademico e organizzazioni della società civile. Tutti sono chiamati a rispondere in qualsiasi lingua dell’UE.

In qualunque momento si può salvare il questionario e riprendere a rispondere successivamente. Il contributo è scaricabile una volta inviate le risposte.

Informazioni sulla consultazione