Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

150 workshop, 45 enti partecipanti, 40 istituzioni scolastiche e formative, 4 spettacoli teatrali, 60 laboratori in lingua: tutto questo è il Festival delle lingue 2018 che si conferma come un evento unico di incontri, di scambio e di dibattito. Si tratta di tre intense giornate – dall'8 al 10 marzo, a Rovereto – che riuniscono soggetti attivi nell’area delle lingue, della mobilità studentesca internazionale, delle associazioni professionali e del pubblico in generale.

In questa terza edizione dell’iniziativa, si approfondiranno temi quali l'apprendimento delle lingue, gli stimoli per lo sviluppo di nuove competenze nel settore e l’allargamento della propria visione linguistica. Sarà inoltre possibile conoscere nuove opportunità di alternanza scuola-lavoro e studio all'estero.

Gli interventi sono suddivisi in tre ambiti con riferimento a tre specifici target: docenti e educatori della scuola dell’infanzia e primaria, docenti e educatori della scuola secondaria di primo e secondo grado, studenti e genitori. Venerdì 9 marzo sarà presente anche la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea con il seminario: "Istruzione: dove sta andando l'UE?”.

La partecipazione agli interventi è libera e gratuita previa adesione online ai singoli moduli in cui sono sottoarticolate le giornate.

Approfondimenti ed iscrizioni: Festival delle lingue 2018