Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Su iniziativa italiana e della Commissione Europea, il Fondo fiduciario della Valletta - Fondo fiduciario d'emergenza dell'Unione Europea per la stabilità e la lotta contro le cause profonde della migrazione irregolare e del fenomeno degli sfollati in Africa -  ha approvato un programma del valore di € 50 milioni di sostegno socio-economico alla popolazione in 24 municipalità della Libia.

Questo programma conferma la vicinanza dell’Italia al popolo libico nel suo insieme e alle sue istituzioni centrali e locali e risponde ai bisogni immediati della popolazione, in linea con l’approccio bottom-up proposto dal Rappresentante speciale del Segretario Generale delle Nazioni Unite, Ghassan Salamé.

Formulato congiuntamente dall’Italia e dalla Commissione Europea sulla base di richieste avanzate dalle autorità libiche, il programma mira a favorire l’accesso ai servizi di base da parte della popolazione, in particolare le categorie più vulnerabili, compresi i migranti.

La Cooperazione Italiana curerà la componente di assistenza tecnica e sviluppo socio-economico dell’iniziativa, anche attraverso il coinvolgimento delle organizzazioni della società civile. L’attuazione del programma avverrà in stretto coordinamento con il Consiglio Presidenziale e il Governo di Accordo Nazionale libico.