Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Scenari euromediterranei

Il Progetto "Rete Siti Unesco" è cofinanziato dal Ministero per i Beni culturali ed elaborato dall'Associazione Province Unesco Sud Italia e coinvolge 14 siti del Mezzogiorno patrimonio dell'Umanità. È previsto un investimento complessivo di 1.080.000 euro. Obiettivo: dar vita a una rete unica ed integrata tra i territori del Sud che hanno un sito Unesco, promuovendo così, grazie alle nuove tecnologie, i beni culturali e paesaggistici.

Il Parlamento europeo e il Consiglio hanno raggiunto un accordo politico sulla proposta della Commissione di dotare il Corpo europeo di solidarietà di un bilancio e un quadro giuridico propri fino al 2020. Tibor Navracsics (Commissario per l'Istruzione, la cultura, i giovani e lo sport), Günther H. Oettinger (Commissario per il Bilancio e le risorse umane) e Marianne Thyssen (Commissaria per l'Occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori) hanno accolto favorevolmente l'accordo.

Il governo italiano assegnerà un prestito agevolato di 5 milioni di euro per l'istruzione professionale in Albania e l'innovazione. È prevista la ratifica dell'accordo finanziario tra il Consiglio dei Ministri della Repubblica d'Albania, rappresentato dal Ministero delle finanze e dell'economia, e Cassa Depositi e Prestiti S.p.A., sul Programma di istruzione e formazione professionale attraverso l'innovazione.

A partire dal 1° luglio 2018, l'Austria ha assunto per la terza volta la Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea dopo il 1998 e il 2006. L'Austria condivide il Trio di presidenza con l'Estonia (seconda metà del 2017) e la Bulgaria (prima metà del 2018). Con il motto "Un'Europa che protegge", la Presidenza austriaca si concentrerà sulla sicurezza e la lotta contro l'immigrazione clandestina, garantendo prosperità e competitività attraverso la digitalizzazione e la stabilità nel vicinato europeo.

Ancora per pochi giorni, fino al 24 luglio, resteranno aperte le procedure per le preiscrizioni alle università italiane per gli studenti albanesi (a.a. 2018-2019). Le disposizioni si riferiscono all’utenza residente nella circoscrizione della Cancelleria Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Tirana, ossia per coloro che risultano essere residenti nei seguenti distretti albanesi: Malësi e Madhe, Shkodër, Lezhë, Tropojë, Pukë, Mirditë, Has, Kukës, Dibër, Tiranë, Durrës, Kavajë, Peqin, Elbasan, Gramsh, Librazhd, Bulqizë, Mat, Krujë, Kurbin, Pogradec, Korçë, Devoll e Kolonjë.