Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il Comune di Taranto accompagnerà la Regione Puglia nel precorso di partenariato del progetto europeo “CultTour”, per la valorizzazione di Villa Peripato quale sito di importanza strategica a livello architettonico strutturale e dell’architettura del verde pubblico. Conferenza stampa mercoledì 12 settembre per illustrare agli organi di informazione gli obiettivi dell’iniziativa e la valenza dell’adesione al progetto da parte del Comune di Taranto.


Da un lato, all’incontro, saranno presenti i referenti europei di progetto: gli ingegneri Pixie Jacobs e Manfred Schwaba dell’Università di Vienna e l’Ing. Antje Bruening dell’Università di Berlino. Dall’altro, i rappresentanti delle istituzioni locali interessate a vario titolo alla vita e alla vitalità del parco, insieme a Mauro Paolo Bruno, dirigente dell’Ufficio Beni Architettonici ed Archeologici - Area Politiche per la Promozione territorio della Regione Puglia, Mimma Pasculli, docente dell’Università degli Studi di Bari - Dipartimento di Lettere, Lingue ed Ari, Isabella Di Liddo, ricercatrice presso lo stesso dipartimento, l’Assessore alla Pianificazione Urbanistica - Edilità – Area Vasta, Francesco Cosa e il Dirigente della Direzione Urbanistica Edilità, Silvio Rufolo.

Il progetto si avvale della cooperazione transnazionale nell’ambito del programma comunitario South East Europe (SEE), specificatamente inserito nell’Asse Prioritario 4 denominato “Sviluppo di sinergie transnazionali per la crescita di aree sostenibili”, Misura 4.3 “Promozione dei valori culturali quali leve per lo sviluppo”. Il titolo del progetto è un acronimo che sta per “Cultural (garden) heritage as focal points for sustainable Tourism” ed ha come oggetto l'analisi in materia di preservazione e valorizzazione dei giardini storici o siti culturali in spazi aperti, sotto il profilo culturale, urbanistico e finanziario, per dare loro una moderna valenza turistica rispettandone, allo stesso tempo, il "genius loci”.

Leader Partner è il Comune di Avrig in Romania, mentre il partner italiano è la Regione Puglia attraverso il Servizio Beni Culturali. Partner esteri sono Sibiu County Council, Romania, Foundation Samuel von Brukenthal, Romania, IMC University of Applied Sciences Krems, Austria; BOKU - University of Natural Resources and Applied Life Sciences Vienna, Austria; Veliko Turnovo Municipality, Bulgaria; Municipality of Alexandroupolis, Grecia; Technical University Berlin, Germania.

Approfondimenti: Programma di Cooperazione Transnazionale South East Europe.