Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

La realizzazione di strategie per la tutela e la valorizzazione di giardini e parchi di interesse storico-artistico, dei beni ambientali e di altri siti culturali all’aperto: è l’obiettivo del Progetto “CultTour - Cultural (garden) heritage as focal points for sustainable Tourism”, finanziato nell’ambito del Programma di cooperazione transnazionale South East Europe (SEE), che mercoledì 28 novembre 2012, alle ore 14.30 nel Salone degli Affreschi del Palazzo Ateneo a Bari, riunirà i partner italiani ed esteri insieme ad esperti accademici ed istituzionali.


All’incontro interverranno: Angela Barbanente, Assessore alla Qualità del territorio e ai Beni Culturali della Regione Puglia, Corrado Petrocelli, Rettore dell’Università di Bari “Aldo Moro”, Arnold G . Klingeis, Sindaco del Comune di Avrig (Romania), Salvatore Buonomo, Soprintendente per i beni architettonici e paesaggistici per le province di Bari, BAT e Foggia, Dino Borri, professore del Dipartimento di Ingegneria civile ed ambientale – Politecnico di Bari, Mimma Pasculli, professore del Dipartimento di Lettere, Lingue, Arti – Università di Bari, Franco Macchia, già direttore del Giardino Botanico dell’Università di Bari, e Luigi Zangheri, della Facoltà di Architettura – Università di Firenze e Vice Presidente del “Comité international des jardins et sites historiques ICOMOS-IFLA”.

A seguire: Cornelia Feyer (Fondazione Samuel Von Brukenthal - Romania), Mariela Tsoneva (Comune di Veliko Tarnovo - Bulgaria), Vivianna Metallinou (Comune di Alexandroupolis – Grecia), Isabella Di Liddo (Università di Bari). Le conclusioni saranno affidate a Silvia Pellegrini del Servizio Beni Culturali - Regione Puglia. Modera i lavori Mauro Paolo Bruno, dirigente dell’Ufficio Beni Architettonici ed Archeologici - Regione Puglia.

Nel corso del meeting, organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Lettere, Lingue, Arti - Università di Bari “Aldo Moro”, si focalizzerà l’attenzione sulla conoscenza e la tutela dei “Giardini storici” nelle Carte e Documenti internazionali e sui vincoli per la loro valorizzazione. In agenda, inoltre, la presentazione di siti pilota scelti nei quattro paesi interessati dal progetto (Bulgaria, Grecia, Italia e Romania), da sottoporre ad analisi e sui quali incentrare l'attività di ricerca, finalizzata a sua volta a coinvolgere ciascuno di essi in una “Garden Route” dei paesi SEE.

CultTour si basa sul fatto che la richiesta di offerte turistiche a livello professionale e di personale qualificato, secondo standard internazionali, è in crescita costante nel Sud Est Europa. Il progetto, pertanto, vuole rispondere a questa richiesta creando scenari e strategie per uno sviluppo turistico appropriato, basato sui principi della sostenibilità e dell’economia regionale.

Partner del progetto sono la Regione Puglia – Servizio Beni Culturali, la Romania (Comune di Avrig, il Consiglio della Contea di Sibiu, la Fondazione Samuel von Brukenthal), l’Austria (l’Università di Scienze applicate di Krems, l’Università di Risorse Naturali e Scienze Applicate di Vienna), la Bulgaria (Municipalità di Veliko Turnovo), la Grecia (Municipalità di Alexandroupolis) e la Germania (Politecnico di Berlino).