Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Verrà presentato in anteprima il 30 maggio 2013, presso l’auditorium dell’Istituto comprensivo Grimaldi – Lombardi di Bari, il videogioco 3D “Ecowarriors – Missione Ecoport -  I ragazzi diventano paladini dell’ambiente”.

Il video gioco è frutto della collaborazione tra l’Autorità Portuale del Levante e l’Istituto comprensivo “Grimaldi-Lombardi” di Bari ed è realizzato nell’ambito del progetto TEN_ECOPORT, finanziato dal Programma Comunitario South East Europe 2007-2013, alla cui realizzazione l’Autorità Portuale partecipa assieme ad altri partner provenienti da sette Paesi dell’area balcanica europea.

Si tratta di un’iniziativa che coinvolge un gruppo di circa cento studenti della scuola secondaria di primo grado guidati dai loro docenti, e che ha portato alla produzione di un videogioco da utilizzare come strumento di comunicazione e sensibilizzazione dell’utenza portuale verso la gestione sostenibile dei rifiuti e il potenziamento della raccolta differenziata.

I ragazzi, sotto la guida della Società PMSTUDIOS di Bari, specializzata nel settore e proprietaria del brand ECOWARRIORS - già utilizzato dalla Regione Puglia per sensibilizzare i giovani alle tematiche ambientali - hanno ideato un nuovo protagonista e un nuovo episodio, ambientato nel Porto di Bari, in cui i paladini dell’ambiente difendono il porto dal tentativo dei Mafiabot di inquinare il mare con trasporti illegali di rifiuti pericolosi e tossici. Il videogioco sarà reso disponibile gratuitamente via internet.

In allegato:  icon invito anteprima Ecowarriors (174.61 kB)