Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Via libera della Commissione europea al bando per finanziare progetti che puntano a “Rafforzare il ruolo della società civile nel promuovere i diritti umani e le riforme democratiche” in Libano, con un budget di 1,2 milioni di euro. L'iniziativa, riferisce il sito web di Enpi.info.eu, si colloca nell'ambito dello “strumento europeo per la democrazia e i diritti umani” (Eidhr).


I progetti da selezionare si dovranno occupare di questioni in linea con almeno una delle seguenti priorità: incoraggiare le autorità libanese a rispettare i propri impegni nel campo dei diritti umani nell'ambito della Politica europea di vicinato e degli strumenti Onu.

Altra linea guida è il sostegno alla protezione legale e sociale di gruppi vulnerabili o emarginati, fornendo ad esempio assistenza tecnica e legale oppure sostegno alla documentazione di violazioni dei diritti umani di queste fasce deboli. Poi c'è il supporto alle iniziative per l'abolizione della pena di morte e di tutte le altre forme di punizione a livello fisico, ma anche per il miglioramento della trasparenza e responsabilità del settore pubblico, incluso l'accesso all'informazione da parte dei cittadini.

I finanziamenti approvati andranno da un minimo di 50mila euro ad un massimo di 250mila euro. E' obbligatorio che alla domanda partecipi una organizzazione di nazionalità libanese. La scadenza per la presentazione delle domande è il 16 settembre e una giornata di informazione organizzata dalla delegazione Ue in Libano è prevista il 7 luglio a Beirut.

Approfondimenti: Enpi.info.eu.

 

 

Fonte: ANSAmed