Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

La Commissione europea ha lanciato un invito a presentare proposte per sostenere progetti dedicati ai giovani, realizzati per iniziativa di Regioni, enti locali, Ong, società pubblico-private nell'ambito sociale. L'invito mira a sostenere partnership per sviluppare progetti a lungo termine che potranno combinare varie misure del programma ''Gioventù in Azione'', per iniziativa della Commissione europea.


Il bando, che scadrà il prossimo 3 novembre, intende sostenere la mobilità e la formazione dei giovani dai 13 ai 30 anni e favorire, inoltre, le sinergie e la cooperazione tra la Commissione europea - attraverso l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura - e i diversi attori che operano nel settore della gioventù per mettere in comune risorse e procedure. Obiettivo: massimizzare l'impatto del programma e raggiungere un numero maggiore di beneficiari.

Approfondimenti: Sistemi di sostegno per giovani - sottoazione 4.6 — partenariati - EACEA/13/11 (2011/C 221/07).

 

 

Fonte: ANSA