Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Aperto il bando sul tema “Sostenere la cultura come vettore di democrazia e crescita economica”, finanziato dallo Strumento dell’UE per la cooperazione allo sviluppo (DCI – linea tematica “Investing in people”). L’obiettivo generale del bando è quello di promuovere la cultura come strumento per la democratizzazione, la diversità e lo sviluppo socio-economico. Scadenza: 18 dicembre 2012.


Il bando è suddiviso in due lotti che corrispondono a due obiettivi specifici (gli interessati potranno fare domanda solamente per uno di questi lotti):

1) sostenere le espressioni culturali che promuovono la diversità, il dialogo interculturale, i diritti umani e culturali, nell’ambito della riconciliazione, risoluzione dei conflitti e della democratizzazione. Nell’ambito di questo lotto verrà data priorità a:
a) aree geografiche che vertono in situazioni critiche nell’ambito di democratizzazione, governance, tensioni interculturali, pratiche discriminatorie (sia su base etnica che religiosa), o a quelle aree in situazione di conflitto o post-conflitto,
b) progetti provenienti da candidati residenti nei paesi beneficiari, in maniera da promuovere la ownership e la leadership a livello locale.

2) Potenziare le capacità degli attori culturali per lo sviluppo di un settore culturale dinamico, in maniera da contribuire alla crescita economica e allo sviluppo sostenibile. Nell’ambito di questo lotto verrà data priorità a quelle azioni che:
a) proveranno un rapporto diretto tra la possibilità di reddito sostenibile e opportunità di lavoro,
b) dimostreranno un impatto a livello nazionale o regionale, misurato attraverso l’estensione geografica o la convergenza nell’ambito delle politiche governative esistenti,
c) a progetti provenienti da candidati residenti nei paesi beneficiari, in maniera da promuovere la ownership e la leadership a livello locale.

Il bando è rivolto ad Attori non statali, soggetti pubblici o para-statali, autorità locali o consorzi di associazioni locali o organizzazioni che le rappresentino residenti in uno dei paesi o territori beneficiari candidati  o in altri paesi in via di sviluppo come stabilito nella lista OCSE, o in uno stato dello Spazio Economico Europeo o in un Paese in via d’adesione o ufficialmente candidato per l’adesione all’UE (Islanda, Turchia, Vecchia Repubblica Jugoslava, Montenegro e Serbia).

Per entrambi i lotti, l’azione dovrà essere realizzata attraverso una partnership di almeno due partecipanti (oltre al candidato che farà domanda), e almeno uno dei partner dovrà risiedere nel paese in cui verrà implementata l’azione. Per le azioni che saranno beneficio di più Stati, la collaborazione dovrà coinvolgere almeno un partner locale per ogni paese in cui viene realizzata l’azione. Per il primo lotto, l’azione dovrà essere realizzata da almeno un partner che abbia pregressa esperienza come attore culturale. Il budget totale per l’azione è di 22,2 milioni di Euro, di cui 12 MEuro per il lotto numero 1 e i restanti 10,2 MEuro per il lotto numero 2. Il bando segue una procedura ristretta, pertanto, alla scadenza del 18/12/2012 dovrà essere presentata una breve proposta secondo il modello di Concept Note (Annex A) che verrà sottoposta ad una prima valutazione. Nel caso di esito positivo, i soggetti preselezionati saranno chiamati a redigere la proposta completa.

Approfondimenti:
- Il soggetto proponente deve preventivamente registrarsi al sistema “PADOR”
-  La documentazione completa correlata al bando n.133529 – Supporting culture as a vector of democracy and economic growth è consultabile sulla banca dati di Europeaid (digitare il pulsante “calls for proposal”, quindi “search by reference” con il n. di bando suindicato).