Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Scade il 14 dicembre 2012 il bando sul tema “Programma di sostenibilità ambientale UE-Cina”, finanziato dallo Strumento dell’UE per la cooperazione allo sviluppo (DCI). L’obiettivo generale del bando è supportare il Governo cinese nel raggiungimento degli obiettivi fissati dal 12° Piano di Sviluppo quinquennale in materia ambientale e del cambiamento climatico.


In particolare, si mira alla riduzione dell’inquinamento idrico e dei metalli pesanti promuovendo politiche di smaltimento sostenibile. L’iniziativa si divide in quattro componenti:
1) miglioramento della qualità delle acque attraverso una migliore gestione delle discariche;
2) gestione sostenibile dei rifiuti (riduzione, riciclaggio, riuso e recupero dei rifiuti);
3) sostegno a livello nazionale e locale per ridurre e prevenire l’inquinamento dei metalli pesanti;
4) creazione di politiche volte alla realizzazione di un network per la promozione dei tre lotti precedentemente citati.

La domanda può essere presentata per più componenti ma solo per una di queste si riceverà il finanziamento. Il bando è rivolto a organizzazioni senza fini di lucro: ONG, operatori del settore pubblico, università, organi di ricerca indipendenti e organizzazioni internazionali dei Paesi Membri dell’Unione Europea, dello Spazio Economico Europeo, dei Paesi ufficialmente candidati all’UE, della repubblica Cinese e dei Paesi eleggibili in ambito DCI (cfr. Annex K). L’azione dovrà essere realizzata in Cina ed è indispensabile il partenariato minimo tra un soggetto cinese e uno europeo.

Il budget totale previsto per l’azione è di 9 Milioni di Euro, il cui 90% dei fondi verrà equamente ripartito tra le prime tre componenti, mentre il restante 10% sarà destinato esclusivamente all’ultima componente. Il bando segue una procedura ristretta, pertanto, alla scadenza del 14/12/2012 dovrà essere presentata una breve proposta secondo il modello di Concept Note (Annex A) che verrà sottoposta ad una prima valutazione. Nel caso di esito positivo, i soggetti preselezionati saranno chiamati a redigere la proposta completa.

Approfondimenti: EU-China Environmental Sustainability Programme.