Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

È ancora aperto il bando del nuovo programma Erasmus Mundus - Al Idrisi II destinato agli studenti provenienti dall'area del Nord Africa. Il programma prevede borse di studio per cittadini algerini, egiziani, libici, marocchini e tunisini, che siano diplomati, laureati, in periodo di dottorato o post-dottorato, ma l'offerta è aperta anche allo staff accademico e amministrativo.

L'importante è il desiderio di trasferirsi in Europa per brevi periodi destinati ad acquisire crediti nelle materie di studio, oppure per fare ricerca, insegnare, ricevere formazione o svolgere altre attività di cooperazione. Il primo bando del programma, ricorda il sito web di Enpi (www.enpi-info.eu), è aperto fino al 20 gennaio. La borsa di studio copre l'iscrizione, un assegno mensile, l'assicurazione sanitaria e di viaggio, più le spese di un volo andata e ritorno.

Le domande possono riguardare qualsiasi ambito di studio, ma nel processo di selezione ad alcune aree tematiche verrà data una priorità. Anche lo spostamento dello staff amministrativo è considerato prioritario dalla partnership Erasmus Mundus - Al Idrisi II.

I candidati interessati devono riempiere la domanda online sul sito web Al Idrisi II http://www.al-idrisi.eu, dove è possibile trovare tutti i corsi e programmi disponibili. Il progetto Erasmus Mundus - Al Idrisi II è regionale e organizza e gestisce le borse di studio finanziate dall'Unione europea per i cittadini di Algeria, Egitto, Libia, Marocco e Tunisia che desiderano studiare in Europa. (ANSAmed)