Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Candidature di concept note aperte fino al 6 dicembre 2018 per il nuovo bando “Autorità locali: partenariati per città sostenibili” promosso nell’ambito dello Strumento per la cooperazione allo sviluppo Development Cooperation Instrument (DCI II –Organizzazioni della Società Civile e Autorità Locali).

Le proposte valutate positivamente a questa prima fase dovranno essere presentate, in seguito, in forma dettagliata. L’obiettivo del bando è di promuovere lo sviluppo urbano integrato attraverso partenariati tra le autorità locali di Stati membri dell’UE e paesi extra-europei aderenti al programma. I partenariati verteranno su scambi peer-to-peer tra autorità locali e sosterranno le autorità dei paesi partner extra-UE a promuovere lo sviluppo urbano sostenibile attraverso il rafforzamento di capacità e lo sviluppo di servizi.

I progetti dovranno affrontare l’obiettivo specifico “Rafforzamento della governance urbana” e almeno uno dei seguenti obiettivi specifici a scelta: inclusione sociale nelle città; resilienza ed ecologizzazione delle città; prosperità e innovazione delle città. Le proposte si dovranno inserire in uno dei seguenti Lotti geografici: Partenariati per città sostenibili nell’Africa Sub-Sahariana; Partenariati per città sostenibili in Asia e nel Pacifico; Partenariati per città sostenibili in America Latina, America Centrale e i Caraibi; Partenariati per città sostenibili nei paesi del vicinato a Sud e Est.

Possono partecipare le autorità locali o associazioni di autorità locali in partenariati costituiti da almeno 2 soggetti di 2 paesi diversi, di cui uno Stato membro UE e un paese terzo aderente al programma in cui si svolgeranno le attività.

Approfondimenti: Local Authorities: Partnerships for sustainable cities