Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

In occasione della European Week of Regions and Cities di Bruxelles, l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l'Innovazione - ARTI ha illustrato Apulian Innovation Overview e Demomap, i due strumenti messi a punto dall’Agenzia per la sistematizzazione dei dati utili alla progettazione delle politiche della Regione Puglia.

Focalizzato sulla disponibilità e l’utilizzo di dati come condizione necessaria per attivare politiche efficaci, il workshop “Making the most of regional database for modelling territorial impact assessment” ha visto la presentazione di diversi strumenti informatici: LUISA, la piattaforma della Commissione Europea per il territorial modelling, che permette di differenziare le analisi sulla base di diversi scenari e giungere a risultati di impatto locale partendo dai trend a livello macro; RHOMOLO, il modello utilizzato per le politiche di coesione; il Metropolitan Database dell’OCSE, basato su una definizione economico-funzionale e non amministrativa delle città.

A rappresentare il ruolo delle Regioni nell’utilizzo dei dati per lo sviluppo delle politiche è stata Annamaria Fiore, economista di ARTI Puglia, che ha illustrato i due strumenti messi a punto dall’Agenzia: l’Apulian Innovation Overview, che fornisce serie storiche di dati relativi alle dimensioni dell’innovazione, della competitività e della capacità di esportazione del sistema della R&I pugliese, già operativo e consultabile nella sezione Scenari del portale Arti; DemoMAP, la piattaforma online, che sarà completamente operativa tra pochi mesi e consentirà di mappare e descrivere chi sono i ricercatori pubblici e privati, cosa fanno, cosa producono in termini di attività, progetti, brevetti, pubblicazioni, con quali soggetti pubblici e privati collaborano e in quali ambiti la R&I pugliese si è specializzata diventando appetibile per eventuali investitori provenienti da fuori regione e da oltre confine.

I due sistemi informativi elaborati da ARTI sono il risultato di una politica di investimenti in conoscenza messa in atto dalla Regione Puglia, consapevole di quanto ricerca e innovazione siano cruciali per lo sviluppo economico e sociale di un territorio. La mappatura della ricerca e dell’innovazione pugliese diventa così un modello di azione: i dati rappresentano un valore economico e democratico a favore del decisore politico, che può di conseguenza attivare politiche realmente efficaci.