Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Tenere in adeguata considerazione i temi della cultura e della creatività nei prossimi negoziati sul Quadro Finanziario Pluriennale post 2020, in sinergia con la Commissione europea e con il Parlamento europeo: è l’input emerso dai lavori del workshop “Culture and Creative Industries: resilient sector under a regional approach” organizzato nell’ambito della 15^ edizione della European Week of Region and Cities 2017 dal partenariato Regional Initiative for Culture and Creativity (RICC), composto da Puglia, Emilia Romagna, Regioni Basche, Central Finland, Vallonia, Western Greece.

Il workshop, a cui era presente Silvia Draghi della Commissione europea (DG GROWTH Unità Turismo ed industrie creative emergenti), ha affrontato il ruolo delle Regioni europee ed altri stakeholder del settore culturale, accademico e commerciale nel promuovere e potenziare il ruolo delle industrie culturali e creative per lo sviluppo economico e l’innovazione regionale nel quadro della Smart Specialization Strategy ed in linea con alcuni progetti concreti quali INTERREG Europe Creadis3.

A rappresentare la Regione Puglia Paolo Casalino, Dirigente della Delegazione di Bruxelles, che ha evidenziato l’approccio olistico che il governo del presidente Emiliano ha adottato nell’integrare le politiche culturali (Piano strategico della cultura PIIL) con le politiche sul turismo (Puglia 365).

Casalino ha inoltre presentato brevemente il progetto INTERRG MED Talia (Territorial Appropriation of leading-edge Innovation Actions), di cui la Sezione Ricerca Innovazione e capacità istituzionale della Regione Puglia è coordinatore. Si tratta di un progetto orizzontale che mira a promuovere la creatività e l’innovazione sociale, con l’obiettivo di facilitare il trasferimento di buone pratiche ad altre comunità garantendone la diffusione territoriale.

Sempre nell’ambito della Settimana europea delle Regioni e delle Città 2017, la Delegazione regionale di Bruxelles ha ospitato presso la propria sede ( 10 e 11 ottobre) due eventi: "Regional and intermediate policy makers, drivers for maritime cooperation" (organizzato dal partenariato PASSAGE project - Maritime borders regions (partner Provincia di Lecce) e l’incontro di progetto "MEANING – Metropolitan Europeans in Active Network, Inducing Novelties in Governance" che vede come partner la Città Metropolitana di Bari.

Approfondimenti: Regional Initiative for Culture and Creativity