Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

È stata aperta ufficialmente la gara per la costruzione di un impianto fotovoltaico da 50 megawatt ad Akërni di Valona, il più grande di questo tipo nei Balcani. Il Ministero delle Infrastrutture e dell'energia albanese ha invitato le società interessate a presentare le proprie offerte entro il 17 settembre 2018. L'investimento è stimato in circa 70 milioni di euro. Secondo il progetto, l'Akërnia Solar Park sarà costruito da un'azienda privata che avrà poi il diritto di utilizzarlo per 30 anni.

Il governo, in particolare, garantirà l'acquisto di energia attraverso l’OSHEE per 15 anni mentre, per il resto, il privato venderà energia al libero mercato. Il prezzo al quale l’OSHEE acquisterà energia dal parco solare dovrebbe essere determinato all'asta. Più punti, dunque, guadagneranno le società che offriranno il prezzo più basso per la costruzione del parco.

L'impianto solare di Akërni è il primo con una tale capacità. Finora, infatti, nel paese delle aquile sono stati consentiti permessi per impianti di massimo 2 megawatt.



Approfondimenti: