Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Una visita di cortesia ma anche di costruzione di collaborazioni e di ripresa di antiche relazioni. Il vicepresidente della Regione Puglia Antonio Nunziante ha incontrato S.E. Ambasciatore dell'Argentina in Italia Tomàs Ferrari, in Puglia per partecipare ad un incontro del Consorzio Universitario Italiano per l'Argentina (il CUIA).

"La cooperazione proficua tra i nostri due paesi – ha sottolineato l'assessore Nunziante nel corso dell'incontro – nasce da molto lontano, non solo per l'emigrazione che ha portato gran parte del popolo pugliese e italiano a lavorare e a vivere in Argentina, ma anche per i progetti che l'Amministrazione regionale ha da tempo avviato soprattutto nel campo dell'agroalimentare. Le nostre relazioni sono sempre state nel nome della grande cordialità e operatività. I settori di interesse e di cooperazione sono tanti – ha aggiunto Nunziante – non c'è solo l'agroalimentare, c'è anche l'innovazione, ci sono le energie pulite, la ricerca e l'Università. Abbiamo realizzato ultimamente molti interventi di formazione ed assistenza tecnica, con l'obiettivo generale di promuovere processi di sviluppo socio-economico locale, stabile ed equo, nelle province argentine di Buenos Aires, Santa Fé, Còrdoba e Mendoza, favorendo l'aumento di competitività da parte dei sistemi produttivi locali".

"Infine – ha concluso l'assessore – abbiamo un bene comune che si chiama bellezza del territorio e quindi turismo. Incentiviamolo sempre di più. Noi verso l'Argentina e voi verso la Puglia. Questa Amministrazione sta lavorando molto per destagionalizzare il turismo perché in Puglia non c'è solo un bellissimo mare ma c'è anche tanto altro. Stiamo rafforzando il turismo religioso, quello culturale e artistico affinché la Puglia possa essere attraente tutto l'anno".