Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Aperto l’Avviso pubblico nell’ambito dell’articolo 8 – Legge Regionale 12/2005 “Iniziative per la pace e per lo sviluppo delle relazioni tra i popoli del Mediterraneo” - anno 2019. A conclusione di tutto l’iter di selezione, potranno essere finanziate le proposte che favoriscano o abbiano favorito lo scambio ed il confronto con le popolazioni del bacino del Mediterraneo, siano esse svolte in partenariato con un ente pubblico o privato di uno o più Paesi dell’area di riferimento ovvero siano realizzate solo sul territorio regionale per favorire la costruzione di un sistema integrato di relazioni fra i cittadini.

Il contributo massimo erogabile sarà di € 10.000, per iniziative realizzate successivamente al 31/12/2018 o entro il 31/10/2019.

I temi riguarderanno la promozione del dialogo interculturale, della pace, della convivenza pacifica; della non discriminazione, delle pari opportunità, delle politiche di genere; del riconoscimento dei diritti fondamentali di cittadinanza, del rispetto dei diritti umani, della difesa dei diritti delle minoranze; degli scambi culturali e degli strumenti di comunicazione e di informazione nel rispetto delle diverse identità etniche, culturali e religiose.

I soggetti interessati dovranno presentare apposita istanza per progettualità rientranti in almeno una delle seguenti tipologie: mostre e rassegne; convegni, seminari, workshop; eventi, manifestazioni culturali, iniziative solidali, spettacoli teatrali e musicali; pubblicazioni e progetti editoriali anche multimediali.

Saranno ammissibili a contributo le richieste in linea con le finalità previste dall’avviso pubblico presentate da soggetti pubblici e privati, costituiti in forma associativa, che operano con continuità nel territorio pugliese e con sede operativa in Puglia da almeno un anno, quali istituzioni scolastiche, culturali, scientifiche ed universitarie, associazioni, fondazioni, organizzazioni non governative, cooperative, organismi pubblici ed enti locali.

Le istanze, redatte utilizzando l’apposita modulistica, dovranno essere inviate non oltre il 22 luglio 2019, esclusivamente da un indirizzo P.E.C all’indirizzo PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Download:



ERRATA CORRIGE dell'8/07/2019 - Punto 8 – Spese non ammissibili (pag. 7): La frase "Non saranno ammessi documenti di spesa che, pur essendo regolarmente intestati al soggetto beneficiario, risultino di data successiva a quella del termine di scadenza per la presentazione della domanda" è stata corretta come di seguito: "Non saranno ammessi documenti di spesa che, pur essendo regolarmente intestati al soggetto beneficiario, risultino di data successiva al 31/10/2019".