Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si terrà a Bologna, il 9 e 10 dicembre 2015 presso la sede della Regione Emilia-Romagna (Sala 20 Maggio, Viale della Fiera 8), l’evento di lancio del Programma di Cooperazione Territoriale Europea “Adriatico-Ionio 2014/2020” (ADRION).

Il Programma coinvolge 4 Stati Membri dell’Unione Europea – Italia, Slovenia, Croazia, Grecia – e 4 Paesi IPA, in pre-adesione – Albania, Serbia, Montenegro, Bosnia Erzegovina. L’Italia partecipa al Programma con 12 Regioni italiane, tra cui la Puglia, e le 2 Province autonome di Trento e Bolzano.

ADRION  mira a supportare la Strategia Europea per la regione Adriatico-Ionica (EUSAIR). Obiettivo del Programma, infatti, è promuovere la sostenibilità economica e il benessere sociale dell’area Adriatica e Ionica attraverso la creazione di nuove occasioni di lavoro, migliorando l’attrattività e la competitività dell’area, salvaguardando l’ambiente e l’equilibrio degli ecosistemi marittimi e costieri. La finalità principale del Programma è di agire come propulsore delle politiche di sviluppo dell’area, promuovendo l’integrazione tra i Paesi Membri e non dell’Europa, valorizzando le risorse naturali, culturali e umane che circondano i mari Adriatico e Ionio e rafforzandone la coesione economica, sociale e territoriale.

Quattro sono gli obiettivi tematici:
1. Regione innovativa e Intelligente, in coerenza con la strategia Europea “EU 2020”;
2. Regione sostenibile, promuovendo uno sviluppo sostenibile e la protezione degli aspetti naturali e culturali dell’area Adriatico-Ionica;
3. Regione connessa, a sostegno dell’integrazione tra i trasporti e i servizi di mobilità e intermodalità delle connessioni;
4. Sostegno alla governance della Strategia Macroregionale Adriatico-Ionica, con lo scopo di favorire il coordinamento e l’implementazione operativa della Strategia Macroregionale Adriatico-Ionica (EUSAIR).

Sarà possibile seguire l’evento di lancio del Programma anche in streaming durante le sessioni plenarie.

QUI news, agenda lavori e registrazione all’evento “the launch of the INTERREG ADRION Programme – Meet the challenge to build a better future in the Adriatic and Ionian area”.