Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

"Mediterranea" è la mostra fotografica promossa dalla Provincia di Bari e dall'Assessorato al Mediterraneo, Pace e Attività Culturali della Regione Puglia. Fino al 7 febbraio 2006, nelle sale della Pinacoteca Provinciale, saranno esposti 250 scatti dei principali fotografi italiani chiamati a confrontarsi sul tema del Mediterraneo, il suo paesaggio e i suoi significati simbolici. Un mare chiuso, che da sempre rappresenta un'opportunità di incontro tra culture diverse; il luogo della tradizione e della memoria, ma anche il teatro delle nostra storia in divenire; l'oggetto passivo di un'iconografia spesso stereotipata (ancorata al Sud, il sole, il mare) e allo stesso tempo spazio vivo, attraversato da migrazioni e drammi contemporanei. Bari per la sua posizione geografica, rivolta verso l'Oriente e i Balcani, si pone come sponda naturale per rilanciare una riflessione su un tema così complesso, e intende farlo sfruttando la forza linguistica della fotografia e lo sguardo "multiplo" dei diversi fotografi che hanno fatto del "mare nostrum" il punto di forza per la propria ricerca artistica. Tra i nomi coinvolti spiccano Mimmo Jodice, Gianni Berengo Gardin, Ferdinando Scianna, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Guido Guidi, Bernard Plossu, Antonio Biasucci, Carmelo Buongiorno, Mario Cresci, Nikos Economopoulos e molti altri maestri giovani e meno giovani della fotografia contemporanea. 

Fonte: Raiutile