Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Creazione di sistemi locali di offerta integrata per promuovere un "turismo del benessere psicofisico": con questo obiettivo sarà sottoscritto domani a Kragujevac, nella Repubblica Serba, il documento con cui l'Aret, Azienda regionale abruzzese per l'edilizia e il territorio, aderisce al Tu.Ter.Ad., progetto di turismo termale nell'Adriatico, di cui è anche capofila. Il commissario straordinario dell'Aret, Giulio Petrilli, firmerà insieme al rappresentante serbo, dopodiché il progetto sarà consegnato al segretario tecnico congiunto del Pic Interreg III A Transfrontaliero Adriatico. Si procederà quindi alla valorizzazione dei sistemi termali dell'area adriatica per migliorare la loro posizione sul mercato turistico. La Serbia, in particolare, potrebbe beneficiare di questo risanamento ambientale per risollevare l'economia e la qualità di vita. Al partenariato del Tu.Ter.Ad., oltre all'Aret, aderiscono la Provincia di Ascoli Piceno e i Comuni di Bagno di Romagna e di Bertinoro, nella provincia di Forlì-Cesena. (ANSAmed). SAS

Fonte: Ansamed