Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

"I Mediterranei", una rete telematica composta da 78 siti appartenenti ai 25 Paesi membri dell'unione europea, sarà presentata domani nella sala consiliare di Sorrento. L'iniziativa, promossa dalla Commissione Cultura di Bruxelles, consentirà di convogliare sul territorio sorrentino contributi di ogni tipo per scambi commerciali, turistici tra i Paesi partner. I siti che compongono la nuova rete sono divisi tra enti locali, università, associazioni territoriali. "L'obiettivo è l'integrazione europea ed il dialogo tra i territori - dice Salvo Iavarone, presidente di dell'associazione Mezzogiorno Futuro (Asmef) e dell'Istituto di ricerche socio-economiche (Ismer), a partire dai territori stessi. In tempi di globalizzazione tutto deve andare su rete, e 'i Mediterranei' ne rappresenta sicuramente uno dei più validi".

Fonte: Ansamed