Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Una laurea honoris causa in Scienze Agrarie e' stata conferita dall'Universita' Agricola di Tirana al direttore dell'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari del Ciheam, Cosimo Lacirignola. La decisione, approvata dal governo di Tirana, ha avuto come motivazione ''il contributo del Ciheam e dell'Iam di Bari alla ricerca scientifica ed alla produzione agricola in Albania e, in particolare, la collaborazione con l'Universita' Agricola di Tirana e l'amicizia con l'Albania e gli albanesi''. Alla cerimonia, che si e' svolta nell'aula magna dell'Universita' Agricola di Tirana, sono intervenuti il vice ministro albanese dell'Agricoltura, Ymer Tola, il presidente dell'Accademia delle Scienze dell'Albania, Ylli Popa, il preside della Facolta' di Agraria dell'Universita' di Bari, Giorgio Nuzzaci, i componenti del senato accademico e numerosi funzionari del ministero dell'Agricoltura albanese. Nella sua lectio doctoralis, Lacirignola ha illustrato le linee guida della attivita' del Ciheam e dell'Iam di Bari nel Mediterraneo e nei Balcani, per la diffusione dell'agricoltura sostenibile e la qualificazione delle produzioni nel quadro di una cooperazione internazionale sempre piu' intensa ed efficace. La cerimonia si e' conclusa con la consegna del diploma da parte del rettore, Vasilin Peçuli, che ha auspicato un ulteriore consolidamento della collaborazione tra l'Iam di Bari e l'Universita' Agricola di Tirana.

Fonte: Ansa Balcani