Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Si aprirà giovedì 23 febbraio a Bari, Bi-mu Mediterranea, la mostra del settore macchine utensili, robot e automazione organizzata dalla Fiera del Levante, in collaborazione con Cecu-Centro esposizioni Ucimu, e promossa da Ucimu-Sistemi per produrre, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione. Affermatasi come vetrina delle tecnologie funzionali allo sviluppo produttivo delle regioni centromeridionali italiane, dei paesi balcanici, di quelli dell’Europa sudorientale e dell’Africa settentrionale, la mostra - si sottolinea in un comunicato della Fiera del levante - terrà la sua quinta edizione a Bari, proponendo il meglio della produzione di settore su una superficie allestita di circa 8.000 metri quadrati netti. Acquisita la qualifica di "fiera internazionale" in virtù del crescente interesse riscosso presso espositori e visitatori, «Bi-mu Mediterranea - si aggiunge nella nota - si prepara, così, a accogliere le migliaia di operatori che giungeranno da tutti i principali paesi del bacino del Mediterraneo, oltre che dal Mezzogiorno di Italia, fruitori di un mercato di eccezionale potenzialità evolutiva, animato da imprese di dimensione medio-piccola che possono contare su competenze e risorse estremamente qualificate.

La mostra nel 2004, è stata visitata da 8.500 operatori attirati dalla presenza di costruttori europei, americani, asiatici, nordafricani. «Proprio la nutrita presenza di operatori stranieri - afferma Luigi Lobuono, presidente di Fiera del Levante - ha permesso a Bi-mu Mediterranea di ottenere la prestigiosa qualifica di ’fiera internazionalè. Sono quindi sei - continua Lo Buono - le rassegne, organizzate dall’Ente, che godono di tale riconoscimento: oltre a Bi-mu Mediterranea, la campionaria di settembre, Agrilevante, Edil Levante Costruire, Expolevante e OroLevante». «La dimensione internazionale - aggiunge Alberto Tacchella, presidente Ucimu-Sistemi per produrre - non è, però, il solo elemento di punta della manifestazione che, accanto alla ampia e esaustiva panoramica di prodotti in mostra, presenterà un fitto programma di convegni incentrato sull’analisi delle tematiche di maggior interesse tra quelle connesse con l’evoluzione del settore delle macchine utensili, robot e automazione, a partire da quello inaugurale che vedrà la partecipazione di numerosi esponenti del mondo dell’economia e della formazione».

Fonte: Gazzetta on the web