Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Provincia, Comune e Camera di commercio di Bari rafforzano alla Borsa internazionale del turismo la cooperazione con i Paesi balcanici e dell'Europa orientale. Alla manifestazione milanese i tre enti si presentano infatti insieme in uno spazio espositivo allestito all'interno del Padiglione Puglia 13/II. Temi portanti della esposizione saranno le questioni della pace, della cooperazione e dello sviluppo con i popoli del Mediterraneo, in particolare con i Paesi balcanici, crocevia per la Russia e l'Europa orientale. La Repubblica di Serbia e Montenegro, Bosnia, Croazia, e piu' a est Romania (il cuore dell'Europa orientale) e Federazione Russia sono i Paesi con cui i tre enti stanno costruendo nuove concrete collaborazioni. Il presidente della Provincia di Bari, Enzo Divella, che e' anche presidente della Camera di commercio Italo-serba, in questi mesi - si sottolinea in una nota che annuncia l'iniziativa - ha firmato numerosi protocolli d'intesa con enti e governi trasfrontalieri; il sindaco del Comune di Bari, Michele Emiliano, e' reduce da una missione a Mosca dove ha stretto importanti relazioni e accordi con le istituzioni locali, alcuni dei quali finalizzati a incrementare i flussi incoming e il pellegrinaggio dei devoti a San Nicola che dal 1087 e' il simbolo che unisce le popolazioni della Russia con quelle della terra di Bari, nel segno della convergenza di valori spirituali e culturali. Questo legame rivivra' alla Bit attraverso una mostra di riproduzioni di icone bizantine di 'santi e madonne portati dal mare' e continuera' con un itinerario turistico costruito ad hoc. Le Madonne di Bari, Molfetta, Giovinazzo, Terlizzi, Bitonto, Capurso, Acquaviva delle Fonti, Mola di Bari, Rutigliano, Conversano, Putignano e Monopoli, giunte quasi tutte per mare e celebrate nelle feste con processioni e cortei, spesso marinari, sono in tutto e per tutto simili - si aggiunge nella nota - a quelle venerate sull'altra sponda del Mediterraneo, da Dubrovnik a Zara e Spalato. L'itinerario sara' presentato alla Bit nel corso di un incontro promosso per domani alle 18 nello stand Puglia. Saranno presenti per la Provincia il presidente Enzo Divella e l'assessore al Turismo Vito Palmieri; per il Comune, il sindaco Michele Emiliano e l'assessore al Marketing territoriale, Nicola Laforgia, il presidente della Camera di Commercio, Luigi Farace. All'incontro prenderanno parte, tra gli altri, rappresentanti di tour operator che fanno incoming dalla Russia. E' atteso anche il console generale della Serbia a Milano, Ivana Pejovic.

Fonte: Ansa Balcani