Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

L’ALDA, Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale, investe di nuovo al Sud d’Italia!  Dopo la conferenza realizzata a Bari il 17 novembre scorso in tema di cooperazione tra p.a e cittadini, è la volta di un’azione concreta di cooperazione in tema di sviluppo locale. 10 imprenditori bosniaci saranno accolti a Bari per una visita studio nell’interland barese per esplorare piccole e medie imprese che costituiscono il sostrato dello sviluppo locale della Puglia, conoscere il territorio e scambiarsi esperienze.

L’ALDA, ONG internazionale con sede a Strasburgo presso il Consiglio d’Europa, è sin dal 1993,  coinvolta in progetti di sviluppo locale in area balcanica  e caucasica realizzati grazie al supporto di un vasto partenariato internazionale. In particolare, in sinergia con la Regione Puglia, la Regione Friuli Venezia Giulia e  altri enti locali, ha dato vita, al programma MAHLDENET (Mare Hadriaticum Local Democracy.Net), finanziato dal PIC Interreg III A. L’intento è quello rafforzare il coinvolgimento dei cittadini in sede decisionale tramite lo strumento della pianificazione partecipata e, tra le altre iniziative, di creare una sinergia fra la Regione Puglia e la Bosnia Erzegovina, in particolare il cantone di Mostar. Proprio a Mostar ha infatti sede una delle 11 Agenzie dell’ALDA (ben presto 13) che lavorano sul “field” a stretto contatto con la popolazione locale.



L’ALDA di Mostar è coinvolta in diversi progetti che si prefiggono lo sviluppo economico e sociale del Cantone di Mostar. In collaborazione con la Regione Puglia e con l’ALDA, suo partner leader, l’Agenzia Mostar ha avviato un programma di reciproca conoscenza e collaborazione fra imprese pugliesi e bosniache, prima, nel settembre scorso presso la Fiera del Levante di Bari e, ora, con questa visita studio.

Ma la visita non è tutto. Vi sarà anche l’occasione di avere uno spazio di riflessione grazie al seminario “La Puglia: terra di frontiera sul mare Adriatico: sviluppo locale e prospettive di collaborazione con la Bosnia Erzegovina”. L’obiettivo è offrire una qualificata chiave di lettura delle prospettive di collaborazione fra la Puglia e la Bosnia, in particolare nel campo dello sviluppo economico. Numerosi si attendono i partecipanti del mondo degli enti locali, delle ong e dell’Università. Parteciperà anche il Comune di Bari, di recente socio dell’ALDA, impegnato attivamente in iniziative di cooperazione decentrata. Al seminario interverranno, fornendo il loro contributo alle prospettive di cooperazione fra le due rive adriatiche nonché alle diverse realtà di sviluppo locale (pugliese e bosniaca), l’on. Farace il presidente della Camera di Commercio di Bari, Michele Emiliano, sindaco  di Bari, Antonella Valmorbida, Direttrice ALDA, Stefania Toriello project manager ALDA, Silvia Godelli, assessore al Mediterraneo della Regione Puglia, oltre una fitta rete di enti territoriali pugliesi interessati a future collaborazioni con ALDA nell’ambito del rafforzamento dello sviluppo locale e della democrazia locale.

{mosimage} Programma seminario

Fonte: Alda